Prima dell’inizio dei giochi, si tengono alcune cerimonie che rievocano il passato storico del paese di Besnate e che aprono con solennità la settimana delle competizioni tra i Borghi.

Si parte con la Cerimonia di Investitura, con la presentazione delle più alte cariche di ogni borgo e il loro giuramento. Contestualmente il forgere del Poedstà, procede con la marchiatura e il capitano di Giustizia effettua la pesatura delle botti dei quattro Borghi. 

Si esibisce il Gruppo Sbandieratori di Besnate e vi è la rievocazione storica del duello medievale. 

La grande Sfilata storica d’Apertura e la Fiaccolata dei ragazzi aprono ufficialmente il Minipalio e danno il via alla settimana dei giochi.

"Ricco è il desco ed approntato

D’ogni cibo prelibato.

Vi han profuso i lor saperi

Mastri cuochi e pasticceri.

E il dio Bacco ci ha donato

Il suo nettar profumato.

Anche i musici valenti

Han già pronti i lor strumenti

E leggiadre damigelle

Danzeran sotto le stelle.

Tutto è pronto per far festa

ed è inutile indugiare

che si vada a incominciare."

"E adesso gentili commensali, la vostra cena sarà allietata dalla danza di spade che i valorosi guerrieri della Compagnia del Lupo Rosso di Firenze eseguiranno per voi; si affronteranno, infatti, sotto i vostri occhi due combattenti armati fino ai denti, entrambi desiderosi di gloria e del vostro applauso. Eseguiranno un duello proprio come avveniva nel quattrocento, con le stesse tecniche di scherma e gli stessi armamenti, e solo il migliore tra loro potrà godere della vostra benevolenza."

In preparazione del palio viene emesso il bando di partecipazione rivolto ai Borghi:

“All’ora prevista si raduneranno, sotto il porticato del Palazzo comunale, le più alte cariche della Signoria che parteciperanno alla cerimonia e precisamente:

  • Il PODESTA’ e il CAPITANO DI GIUSTIZIA, (nominati all’interno dell’Organizzazione);
  • Il SIGNORE (nella persona del Sindaco in carica);
  • I CONSOLI dei BORGHI, gli ANZIANI della Pieve, un armigero e un valletto;
  • I gonfalonieri dei BORGHI;
  • Il popolo.

Il corteo partirà diretto alla piazzetta del Battistero, dove avrà luogo la Cerimonia di Investitura:

l’Anziano della Pieve presenterà al Signore, perché ne ratifichi la nomina, il proprio Console, scelto tra le genti del Borgo, e presenterà l’iscrizione formale al Palio dell’anno corrente.

Il corteo si avvierà poi, al suono di trombe e tamburi, verso il campo dell’oratorio, dove ci sarà l’esposizione e la benedizione delle bandiere dei borghi.

La serata si concluderà con assaggi di dolci tradizionali e stuzzichini, offerti dalle famiglie dei borghi.”