La Cronaca di tutte le serate raccontata dai nostri Inviati Speciali ;) 

#StayTuned #KeepinTouch


#Sabato 01 Luglio 2017

#Il minipalio che, tra bandiere e striscioni,
Tra colori e gran passioni,
Tutti coinvolgerà!
Il mini-palio è occasione di confronto,
E con tanti amici intorno...
Grande gioia ci sarà!

Denso di gare e emozioni, questo sabato è arrivato e si è portato via il Minipalio 2017. Il tempo meteo è finalmente stato clemente, nonostante un acquazzone nel pomeriggio, e ha permesso lo svolgimento di tutti i giochi senza patemi di ombrelli e quant’altro.

Cosa dire, commentare una serata così articolata non è cosa facile, tante sono le competizioni, i punti in gara e forse mai come quest’anno tanto è stato il coinvolgimento di tutti nel seguire il podio che in diretta, corsa dopo corsa, veniva prontamente aggiornato nel sito, e che vedeva Nord Ovest e Bisun rincorrersi senza esclusione di colpi.

Fino alla fine l’incognita del jolly ha regnato sovrana, poiché le buste che svelavano il nome del gioco che avrebbe dato il raddoppio dei punti sono state aperte solo durante la cerimonia finale. Le ultime gare hanno però matematicamente dato la vittoria al Borgo Bisun (non ho i conti in mano, ma deduco avendo visto la loro esultanza ben prima della proclamazione ufficiale)

E’ quindi con gioia e gaudio che annunciamo che dopo svariati anni il Minipalio è stato vinto dal Borgo Bisun! Gioia e gaudio e onore ad un borgo che da tanti anni inseguiva questo sogno e finalmente ha visto realizzate e premiate le proprie fatiche. Ciò che va detto, va detto.

A riprova di quanto sopra è stato vedere gli altri 3 borghi festeggiare insieme ai vincitori, segno che evidentemente quando una cosa è giusta e meritata, lo è agli occhi di tutti.

All’anno prossimo dunque, un abbraccio speciale a chi è passato di qui tutti i giorni per scorrere la classifica, guardare le foto e cercare nelle foto delle vecchie edizioni della memorie del passato.

Au revoir!

La Cronista #Official

S.


#Venerdì 30 Giugno 2017

#Palio Bagnato, no problem, famo altro!

La Pioggia ha reso il campo davvero impraticabile, NO PROBLEM, ripieghiamo su una partita d'eccellenza.. Birra-Patatine-Salamella sono un tris imperdibile!

Vi Aspettiamo!

 


#Giovedì 29 Giugno 2017

#Gran Premio Besnatese 

Giovedì sera: continua imperterrita la sfida Organizzatori Minipalio vs. Meteo, e anche per questa serata hanno la meglio gli organizzatori, con metereologico colpo di coda finale che però nulla ha cambiato nella programmazione dei giochi (si son viste uova volare sotto la pioggia, per dire)

La gara esterna attrae come d'abitudine molte persone che stipate lungo il percorso assistono a queste furibonde corse dei giocatori lungo l'anello di gara: a piedi, con il kart, monopattino, triciclo, botti, barelle (si si barelle, avete letto bene) che solo ad assistere e guardare, a fine serata si è stanchi per loro. 

Una bella rincorsa di un podio e l'altro per i quattro borghi (beh forse più tre su quattro a onor del vero), seguiti dai giudici, dai volontari della sicurezza, da droni volanti e persone che li rincorrevano con cellulare alla mano per assicurare la diretta televisiva (cosa non si fa per i propri cinque lettori).

A proposito di diretta televisiva, a onor di cronaca occorre precisare che molti spettatori erano in piazza virtualmente, seguendo appunto lo streaming della diretta tramite youtube/facebook. Non c'è niente da fare, tu non vuoi il Minipalio ma il Minipalio vuole te! Impossibile sfuggirgli J

Finite le gare esterne, tutti in Oratorio per la gara 'interna' programmata come fine serata: il mitico Lancio dell'Uovo.

Come precisato sopra, gli ultimi lanci si sono svolti quando ormai stava già piovendo, ma ciò non ha impedito al Borgo Bisun di piazzar lì uno sfavillante record di pista, con un lancio a ben 42.5 metri , che gli ha dato diritto poco poco che al raddoppio dei punti.

Ad ogni modo, bravi tutti: giocatori (per l'impegno) organizzatori e volontari (per la dedizione e il sacrificio) e pubblico virtuale e non (per il tifo e il sostegno). Anche e soprattutto a tutti quei volontari che per lavorano mentre gli altri si divertono (senza magari vedere un solo minuto di giochi), a titolo completamente gratuito. Si dovrebbe pensare a tutte queste persone quando si dice che il mondo è un brutto posto, e forse ci si ricrederebbe un pochino.

Appuntamento a Venerdì con il proseguo dei giochi ;)

 

 

 

 

 

 

La Cronista #Official

S.

PS: Nella tarda serata di Venerdì caricheremo le foto della serata.

 


#Mercoledì 28 Giugno 2017

#Sarabanda Minipalio Version 2.0

Ok, il tempo come dicevamo non ci sorride per questa edizione 2017, ma nulla (o quasi) può fermare l'Organizzazione, e in un colpo di click ci siamo catapultati nel Cinema Incontro per ospitare la sfida del nuovo gioco Sarabanda!

Il funzionamento è simile al famoso programma Tv, ricalibrato per la nostra manifestazione: 4 pulsanti in formato "fungo" (per capirci quelli che siamo sempre protati a non toccare perchè potrebbero far esplodere la "mother of all bomb"), un pannello luci che "illumina" il borgo più veloce, e infine dell'ottima musica da gustare, ma sopratutto da indovinare!

Un gioco ricco di punti, infatti in una sola serata ce ne erano in palio ben 16, ipoteticamente accaparrabili anche dallo stesso borgo, se avesse vinto tutte le sfide,.. senza contare le gare che prevedevano l'eventuale Jolly (di cui scopriremo il dove e come siano stati giocati solo sabato sera all'apertura delle buste).

La sfida è stata davvero bella, con un Nord Ovest e Tre Ponti decisamente sul pezzo (musicale), un Bisun che ad ogni occasione si lasciava trasportare dal canto libero in stile Xfactor ed un Punt Pedar decisamente concentrato per non far indovinare papabili titoli agli avversari. 

C'è da dire che l'aspetto che ha sensazionalmente contraddistinto il gioco, è stato proprio il clima sereno di divertimento, affiatamento e spensieratezza che ha pervaso il Cinema Incontro... con un tocco amarcord, rivivendo gli anni 80-90 con quel pizzico di nostalgia che fa riaffiorare alla mente la giovinezza di quegli'anni (per qualcuno :P ), quasi degno del omonimo programma di Rai Uno condotto da Carlo Conti, "I migliori Anni".

Per tutti i dettagli delle sfide, vi rimandiamo al video della diretta streaming, che grazie alla collaborazione tecnica dello staff del Cinema Incontro ci permette di raggiungere tutti i Besnatesi sparsi nel globo..e per darvi un'idea di cosa ci sia dietro ad una diretta, ecco qui la foto della regia video che, pur con budget limitati, ci permette di essere OnAir per tutta la settimana ;)

 

Il Cronista #Official

R.

 


 

#Martedì 27 Giugno 2017

#Palio Bagnato.... ma non dal Cielo!

Diciamocelo subito: per questa settimana, meteorologicamente parlando, non ci sarà tregua.

E tant'è, una volta messo il cuore in pace, si affrontano le varie serate di Minipalio con la consapevolezza che sarà un po' l'ennesima corsa contro il tempo (in tutti i sensi ah ah)

Per la serata di martedì possiamo dire che gli organizzatori han battuto il meteo 4-0, avendo piazzato ben 4 giochi uno di seguito all'altro, riuscendo a terminare anche in orario non troppo tardivo.

Queste le competizioni In sequenza affrontate da grandi e piccini: tiro alla fune classi medie, Lines notte, Tra-Vas, e Niagara.

Tutti giochi già proposti nella passate edizioni (del tiro alla fune non sto neanche qui a parlarne), per il Tra-vas e Niagara erano state previste però delle varianti per dare un po' di 'je ne sais quoi' che non fa mai male.

Per la classifica delle singole gare si rimanda alla classifica generale.

Chi esce più vittorioso e soddisfatto dalla serata è sicuramente il quinto borgo, quello delle zanzare. Loro hanno stra-vinto su tutti e tutto, con buona pace di pesticidi e spruzzini vari. Sarebbe da chiedere un applauso del pubblico per festeggiarle, non fosse che da queste parti le si odia, e parecchio.

Il temporale? È arrivato, è arrivato... ma a giochi conclusi. Tiè, ve l'avevo detto che avevano vinto gli organizzatori.

E per questa sera… si aprono le scommesse.

La Cronista #Official

S.


#Lunedì 26 Giugno 2017

#Palio Bagnato, Palio Fortunato!

Saremo brevi

La serata d’estate comincia con un classico temporale, pazientemente gli organizzatori lasciano sbollire il tempo e poi preparano il campo per i giochi della serata, sul campo da calcio vediamo la gim-cana dell'Acquarriola e sul campo di pallavvolo, la rete bella e pronta per il Tennis al Tegamino. Come da comunicazione ufficiale dell'Organizzazione, il gioco della Fionda è rimandato a martedì 27/06/2017.

...Ma, rieccoci qui lettori carissimi a commentare la serata del lunedì..ma prima permettetemi di spendere due parole sulla sfilata di sabatosera, visto che non ho avuto l’occasione di farlo e il commento dell'altro Cronista è stato, come dire, ‘esiguo’.

 

Gli occhi del Cronista vogliono un po' essere anche gli occhi del pubblico, delle persone che stanno a bordo strada , quelle che scrutano i figuranti passare, cercando di capire se li conoscono o meno.. beh credetemi, da quel punto di vista, la sfilata è sempre un bello spettacolo. 
Forse perché al contrario delle persone impegnate a sfilare non si sente il caldo sotto i pesanti vestiti, non si sentono dolori ai piedi incastrati in calzature d’altri tempi.. quindi la mia diventa una postazione fortunata, e da privilegiata mi sento di dover ringraziare tutte le persone coinvolte, perché han dato prova per l’ennesimo anno di bravura e maestria nel confezionamento degli abiti, e un occhio speciale nell’offrire a tutti noi la bellezza, quella autentica, la cui descrizione si può ritrovare nel bellissimo poema di Gibran:

.. E la bellezza non è un bisogno,
ma un'estasi.
Non è una bocca assetata,
né una mano vuota protesa,
Ma piuttosto un cuore bruciante e un'anima incantata.

(volete leggere il resto? Cercate il poema di Kahil Gibran ‘Sulla bellezza’, credetemi ne vale la pena)

 Angolo poetico a parte.. si stava per raccontare dei giochi del lunedì..

E dunque eccoci qui.     (notata la rima?) 

Sembrava di stare all’oratorio estivo… che c’entra direte voi? Beh lo sapete o non lo sapete che il tema dell’oratorio estivo di quest’anno è ‘Detto Fatto, Mervigliose le sue Opere’? Ed effettivamente si stava tutti col naso per aria a guardare il cielo..non per ammirar quelle opere di stelle, ma i nuvolozzi carichi di pioggia che tuonanti e rombanti giravano intorno al campo da calcio..

Non si sa poi se per destino o grazie alle preghiere di qualche tifoso, ma il cielo ha deciso di graziare (almeno quasi fino alla fine) questa seconda serata di giochi, e permettere così che quasi tutto si svolgesse come previsto, leggero ritardo a parte.. (anche stare con il naso per aria richiede il suo tempo, e così si è iniziato una mezz’oretta più tardi del solito).

Venendo ai giochi della serata, "switchato" in un lampo il campo, per un inconveneinte tecnico, tutti di corsa sul campo di pallavolo per il S.G.C. (secondo – gran – classicone): Tennis al tegamino. Gioco che, diciamocelo, ha raggiunto livelli atletici insperati e che si rivela anno dopo anno come uno dei più competitivi di tutto il Minipalio.

Sfida dopo sfida si è arrivati al finalone tra Punt Pedar e Tre Ponti, che sino all’ultimissimo punto se la sono giocata, e direi egregiamente . La vittoria ha arriso al Punt Pedar, ma un plauso va a tutte le giocatrici che tra ali di folla incitante come in un’arena degli antichi romani, se le son date di santa ragione a suon di padellate.

La serata è proseguita con il gioco dell'acquariola, dove, giocando in un campo a corsie ridotte causa impraticabilità, abbiamo visto tutti i borghi portare decien di litri d'acqua oltre il percorso ad ostacoli stabilito del comitato organizzativo, portando il borgo Bisun a conquistarne la vittoria.

Appuntamento a mertdì per i nuovi giochi ;)

La Cronista #Official

A.


#Domenica 25 Giugno 2017

#Divertimento!

La domenica sera è da sempre riservata ai giochi dei più piccolini, è per tanti borghigiani la prima vera competizione, per questo la tensione è davvero palpabile durante la spiegazione del gioco e durante il gioco stesso!

La frase è un via vai di bimbi che si alternano tra il tavolo dove sono posizionate le lettere e la scatola 'magica' dove estrarre i bussolotti con il numero del giocatore a cui dare il cambio.

Si potrebbe dire che più che la velocità o destrezza vuole il fato, infatti nella scatola ci sono vari bussolotti vuoti che rendono così doppia la fatica (e la frustrazione). Va da sé che se chi pesca tutti i numeri al primo colpo... se la gioca meglio. J

L'ultimo vince è invece, nonostante le apparenze, (piscina e palline colorate con degli oggettini nascosti da trovare prima degli altri) un gioco di nervi e strategia… vi pare improbabile?

Eppure ieri sera solo chi non ha ceduto né fisicamente né mentalmente alla stanchezza di cercare e cercare …e cercare ancora, ha potuto cantar vittoria.

(Dal pubblico si era persino levata la preoccupazione di fare l'alba durante le ricerche!)

Terzo e ultimo gioco il tiro alla fune: per questo non servono molte spiegazioni né narrazioni: un grande classico del Minipalio, riservato questa sera ai concorrenti delle scuole elementari.

Per le varie graduatorie si rimanda alla classifica generale.

Un grande e sentito ringraziamento a tutti i piccoli giocatori che questa sera si sono cimentati con le competizioni: adesso tornate a fare il tifo più scatenato per il vostro borgo!

 

La Cronista #Official

S.


#Sabato 24 Giugno 2017

#Che Sfilata di Serata!

Olà

Il commento della serata sarà dedicato a quello che nella serata è accaduto (come sempre).

La prima frase serviva per  scremare i lettori, infatti la maggior parte ha già chiuso la sezione dedicata ed è passata ad altro, quindi per i rimanenti cominciamo con un po’ di storia della sfilata in costume:

nel quindicesimo secolo i cari Visconti che nella zona la facevano da padroni, nel periodo fine giugno-inizio luglio s’annoiavano a morte e attendevano con impazienza le ferie, le vacanze in Sardegna e tutto ciò che di buono vi è in una vacanza al mare, quindi annoiati ma al contempo vogliosetti, hanno pensato bene di inventarsi questa “sfilata in costume”  e proprio nel territorio di Besnate!

Sì, ma non era così come la vediamo oggi, poiché i Visconti bramavano la Sardegna, i personaggi erano in costume da bagno (beh veramente erano tutte donne e le facevano arrivare anche dal carnevale di Rio, oppure dalle sfilate della yamamay o dall’ukraina, ecc. ecc.) insomma era una gran bella sfilata!

Poi disgraziatamente è arrivata la glaciazione e il freddo a giugno/luglio e i costumi da bagno sono diventati costumi di velluto pesante e ciao … le ballerine di Rio ecc. ecc. se ne sono andate; mah speriamo torni il caldo!

Ci siamo consolati stasera  con tante altre belle cose, sbandieratori sempre sul pezzo, riconoscimenti ad un sacco di preti diventati adulti come il Minipalio e poi a presidenti dell’organizzazione nuovi e vecchi e tutto ciò è documentato dalla sezione fotografica che giustappunto vengono quest’anno affidati a Silvo e Manuel.

Terminata la sfilata, la consegna delle magliette ai nuovi nati di ogni borgo, lo spettacolo degli sbandieratori, l’arrivo della fiaccola, i discorsi ufficiali e non,  ..eccoci al gioco di apertura che da quest'anno rompe il tradizionale  ‘Lancio dell’uovo’, per il divertente "Cart'e 48".  Gara ad ogni modo equilibrata, vinta dal Bisun con capitobolo annesso ;) 


Una settimana ricca di appuntamenti, giochi e sfide ha avuto inizio… E nella più classica delle tradizioni: che vinca il migliore!

Il Cronista #Official

R.

 


#Sabato17 Giugno 2017

#Huston, si comincia!

Il  vento sferzante di ieri è stato davvero imponente, ma sappiamo perfettamente che i potenti mezzi dell'Organizzazione sono a prova di Bora :D 

Per i pochi che non hanno mai visto tale rappresentazione  ad esempio per le popolazioni dell'alto varesotto presenti ieri sera, facciamo un po’ di storia, tempo addietro funzionava così:

"si prendevano quattro consoli, (uno per borgo) si portavano sulla provinciale che va a Jerago (che si chiamava Jerag), si attendeva il passaggio di un TIR e zac… l’investimento era bell’e fatto, l’anno seguente si ricominciava con nuovi consoli"... Lì'investimento dei Consoli era "Cotto e Mangiato", purtroppo a seguito dell'esposto della L.I.P.C.M. Lega Italiana Protezione Consoli del Minipalio abbiamo cambiato questa medievale tradizione da ben oltre 10 anni, con quella vista ieri! 

Non abbiamo tempo per spiegare perché no, non lo era, ma,  chi vuole documentarsi può leggersi “il re deve morire”, e re Cercione e Teseo e tutto il resto.

Sperando che abbiamo inteso il tono ironico (a tratti un po' british), veniamo un po ' a noi con la bella serata di caldo e festeggiamenti passata insieme.

Il commento è durato già assai e ci piacerebbe gustare un po' le immagini dell’investimento dei consoli che abbiamo fatto quest’anno,  abbiamo pertanto sentito il fotografo e ci ha risposto che sì le foto ci sono, maaaaa deve ritoccarle una a una con #photoshop visto che ai Consoli vanesi, piace di apparire belli, per cui bisogna snellire qualcuno, pettinare un altro, togliere il sudore…. Insomma tante cose che portano via tempo. Mah… forse era meglio prima,… zac sulla provinciale!! 

RImanete sintonizzati per le foto in arrivo nei prossimo giorni, e nel dubbio ecco il relink alla locandina, appuntamento a #Sabato24Giugno per la Sfilata Storica! 

Il Cronista #Official

R.